Sostegno Sociale Parrocchiale

Partecipazione diocesana al sostegno sociale parrocchiale

La Diocesi di Padova impegna la cifra totale di un milione di euro di fondi derivanti dall’8×1000 per sostenere la carità delle parrocchie nei confronti di persone che attraversano momenti di difficoltà economica.

Tutte le parrocchie possono accedere, facendone richiesta, ad uno solo oppure ad entrambi i contributi di seguito presentati.

Per approfondire le motivazioni di questi contributi vedere FAQ – C0 – Aspetti pastorali.

Per conoscere le agevolazioni sulle Erogazioni liberali per “Interventi anti covid-19” clicca qui

Contributo 1

Viene messa a disposizione di ogni parrocchia che ne farà richiesta, una cifra massima di euro pari al numero degli abitanti della parrocchia (cioè € 1,00 per abitante, ad esempio, una parrocchia di 4500 abitanti può richiedere al massimo € 4.500,00 secondo i dati dell’Annuario diocesano 2020). Questo contributo andrà a costituire la cifra iniziale del fondo parrocchiale che ogni singola comunità andrà ad integrare attraverso l’indizione di una colletta rivolta a tutti. Il fondo andrà investito nelle forme seguenti:

  • Prestito sulla fiducia (max. 1000 € per nucleo familiare)
  • Utenze di elettricità, gas, acqua
  • Affitti e spese condominiali
  • Spese sanitarie e ticket
  • Spese di generi alimentari per aumentare il magazzino parrocchiale per le persone indigenti
  • Pagamento di buoni spesa da utilizzare presso supermercati locali.

Si auspica che accedendo a questo contributo ogni parrocchia si impegni, a seconda delle sue disponibilità e con il concorso di tutta la comunità, a raddoppiare il contributo diocesano. Ad esempio, una parrocchia di 4.500 abitanti che richiede 4.500 € alla diocesi, si attiverà, attraverso la colletta, per aggiungere almeno altri 4.500 € e si impegnerà a utilizzare questa cifra per far fronte alle richieste di persone in difficoltà economica. È possibile alle parrocchie richiedere anche cifre minori di quelle corrispondenti al numero di abitanti, a seconda delle previsioni di spesa.

Per saperne di più leggere il documento FAQ – C1 – Contributo al Sostegno Sociale Parrocchiale e consulta gli allegati qui di seguito:

Contributo 2

La cifra disponibile per questo contributo è data dalla differenza tra il totale della cifra messa a disposizione (un milione di euro) e il totale della cifra assegnata alle parrocchie che ne hanno fatto richiesta attraverso il Contributo 1; dipenderà dunque dal numero delle parrocchie che non hanno richiesto il contributo 1. La cifra che potrà essere corrisposta alle parrocchie dipenderà dunque dai fondi disponibili rimasti.

Su richiesta e presentazione di specifica documentazione da parte delle parrocchie possono essere sostenuti progetti di accompagnamento per persone e/o famiglie in situazione di difficoltà economica.  Per progetto di accompagnamento si intende un sistema di azioni, coordinate ed armoniche, messe in atto da vari soggetti, tra i quali il beneficiario stesso, con l’obiettivo principale di aumentare il suo livello di sviluppo personale e autonomia.

Ogni parrocchia può presentare fino a due progetti per un valore complessivo massimo di 4.000 euro con una partecipazione della parrocchia del 10% del totale del progetto stesso. Ad esempio, per un progetto di 1.500 euro la diocesi contribuirà con 1.350 € e la parrocchia parteciperà con 150 €.

Per saperne di più leggere il documento FAQ – C2 – Contributo progetti personalizzati e consulta gli allegati qui di seguito:

Termini di presentazione delle richieste

La presentazione delle richieste deve avvenire entro il 30 novembre 2020.  La diocesi si impegna a rispondere via mail ad ogni richiesta pervenuta, confermando o rimodulando il contributo a seconda dei fondi disponibili e a effettuare il bonifico entro il 31/12/2020.

Per chiarimenti fare riferimento alle FAQ e alla mail sostegnosocialeparrocchiale@diocesipadova.it ponendo il proprio quesito o lasciando il proprio numero di telefono se si desidera essere contattati.