Disagio finanziario e Prestito della Speranza

Nato grazie alla disponibilità di un gruppo di volontari che hanno maturato professionalità nel settore bancario e finanziario, offre la possibilità di un incontro e confronto a:

  • persone che devono affrontare una piccola spesa imprevista e urgente e non dispongono di liquidità immediata
  • persone che attraversano un momento di difficoltà economico-finanziaria e di potenziale esclusione sociale dovute a eccessivo indebitamento, temporanea perdita di introiti, ecc.

Durante un colloquio con i volontari del progetto vengono raccolte le informazioni necessarie a comprendere la situazione di partenza della persona, le problematiche e la sua capacità di risolvere il prestito. Gli operatori , instaurando una relazione di fiducia, si pongono come “consulenti economici” che accompagnano nella scelta del percorso da intraprendere. Nel caso di prestiti le persone devono essere in grado di restituire quanto ricevuto, quindi in possesso di reddito anche se impossibilitate ad accedere al credito bancario.
Le richieste vengono valutate da una commissione. Se la domanda viene accolta, il caso viene passato all’istituto di credito per il giudizio tecnico e poi alla concessione di un prestito a condizioni particolarmente agevolate.

Prestito della speranza

La Diocesi di Padova sta attuando il Prestito della speranza, promosso dalla CEI, in collaborazione con le Caritas diocesane. Si tratta di un prestito a condizioni agevolate, per persone fisiche, famiglie e microimprese che hanno difficoltà ad accedere al credito. Il fondo non eroga direttamente denaro, ma costituisce un capitale a garanzia dei finanziamenti erogati dalla Cassa di Risparmio del Veneto.

Credito sociale

Destinato a persone fisiche. Finanziando il singolo si potrà intervenire anche a favore del nucleo familiare. Si tratta di finanziamenti per necessità della famiglia. Importo non superiore a 7.500 euro, TAN non superiore al 2,5%. Il finanziamento viene restituito alla Banca sulla base di un piano di ammortamento della durata massima di 6 anni.

Credito fare impresa

Riservato a Microimprese. Sono finanziamenti di importo non superiore a 25.000 euro, erogati in una unica tranche, se non diversamente concordato tra Banca e Cliente, per l’avvio o lo sviluppo di un’iniziativa imprenditoriale o di lavoro autonomo, TAN non superiore al 4,5% . Il finanziamento viene restituito alla Banca sulla base di un piano di ammortamento della durata massima di 6 anni.

Dove rivolgersi

Puoi inviare la richiesta di un colloquio inviando una mail a: prestitosperanza@caritaspadova.it
Oppure al telefono: 3929862089 (lunedì dalle 15 alle 18)
Oppure contattando la sede della Caritas diocesana: 049 8771722
I richiedenti saranno poi incontrati in diverse sedi distribuite nel territorio della Diocesi di Padova.

Altre info: www.prestitodellasperanza.it